San Valentino, cibi più adatti all’amore. Zafferano afrodisiaco

San Valentino –  “Maj dire dieta” rubrica condotta dalla dietista Monica Maj in onda ogni giovedì alle 9.30 su Radio Sound (Fm 95.0 – Fm 94.6 – Streaming).

 

Maj dire dieta – San Valentino, cibi più adatti all’amore

Fin dall’antichità l’uso del cibo come stimolo erotico era ritenuta una pratica usuale. Basti pensare a Ovidio che consigliava agli amanti insalata di aglio e cipolle o ai Greci che consigliavano cipolle, tartufi, miele, uova, pesci, crostacei; questi ultimi, perché provenivano dal mare patria di Afrodite. A questi alimenti, i Romani aggiunsero gli organi genitali di alcuni animali come l’asino, il lupo, il cervo, animali selvatici ritenuti validi sotto il profilo sessuale. Anche in epoca medioevale si faceva ricorso al cervello di piccione per migliorare le prestazioni.

In realtà la scienza non si è mai espressa nel ritenere alcuni cibi più adatti all’amore rispetto ad altri, se non nel riconoscere ad alcuni alimenti proprietà vasodilatatorie.
Tra i cibi legati all’amore, i più noti ai giorni nostri sono tutte le spezie e il cioccolato.
Ad esempio il peperoncino ha proprietà vasodilatatrici, inoltre la presenza di vitamina PP rende elastici i capillari e la vitamina E aumenta l’ossigenazione nel sangue.

 

Audio – Maj dire dieta – San Valentino, cibi più adatti all’amore

 

Lo zafferano

Lo zafferano, che contiene un’altissima percentuale di carotenoidi, antiossidanti naturali, vitamina B1e B2 era ritenuto una sostanza in grado di risvegliare i sensi. Infatti Zeus giaceva con le sue donne su un letto di zafferano, questo per aumentare sensazioni e potenza sessuale. Due anni fa una ricerca pubblicata su Food Research, ha paragonato centinaia di studi sulle sostanze afrodisiache per comprenderne l’effetto sulla funzionalità sessuale e ha provato che lo zafferano sarebbe in grado davvero di risvegliare i sensi.
Lo zenzero è uno stimolante ed un efficace ricostituente contro l’affaticamento, l’astenia e l’impotenza.

 

Il cioccolato

Il cioccolato ha un’azione antidolorifica ed eccitante, perchè stimola la produzione di endorfine, sostanze prodotte naturalmente dal cervello. In questo alimento è presente, inoltre, una certa quantità di feniletilamina, la stessa sostanza chimica che produce il cervello quando ci innamoriamo.

 

Il magnesio

Il magnesio, indispensabile per vari processi metabolici, è utile per la funzionalità di alcuni enzimi, per i fenomeni di trasmissione neuromuscolare degli stimoli nervosi, per permettere all’organismo di adattarsi a situazioni stressanti. Il cioccolato contiene anche alcaloidi (come la teobromina) che agiscono a livello del sistema nervoso e che hanno un effetto positivo sulla concentrazione mentale agendo anche a livello cardiocircolatorio e muscolare. La presenza di flavonoidi svolge un’azione antiossidante, migliora l’elasticità dei vasi sanguigni e l’ossidazione dei tessuti.

 

Per info e contatti: dietista@monicamaj.it

Mai dire dieta con la dietista Monica Maj: Ogni giovedì alle 9.30 su Radio Sound (Fm 95.0 Fm 94.6 – Streaming )

Radio Sound
App Galley