Pinguini Tattici Nucleari – Ricordi

Pinguini Tattici Nucleari - Ricordi

ARTISTA: Pinguini Tattici Nucleari
TITOLO: Ricordi
ETICHETTA: Columbia
EDIZIONI: Tuttomoltobenegrazie srl, BMG
CASA DISCOGRAFICA: Sony Music Entertainment Italy S.p.A.
AUTORI: Riccardo Zanotti, Enrico Brun, Giorgio Pesenti
ISRC: ITB002200728
RADIO DATE: 23/09/2022

PINGUINI TATTICI NUCLEARI In rotazione su Radio Sound

PINGUINI TATTICI NUCLEARI dopo due anni ai vertici delle classifiche airplay e FIMI/Gfk, salutano la splendida stagione estiva, cavalcata dal multiplatino Giovani Wannabe e da un incredibile tour che ha visto la partecipazione di centinaia di migliaia di persone, e ci regalano RICORDI, dal 23 settembre in radio e su tutte le piattaforme digitali per Columbia Records/Sony Music Italy, già disponibile in pre-save al link: https://forms.sonymusicfans.com/campaign/ptn-ricordi-6rdciwvkyyznzjqrd3oyhs/

Mentre Giovani Wannabe, brano simbolo dell’estate certificato Doppio Platino in vetta alle classifiche di FIMI/Gfk e di Airplay da 15 settimane, racconta la fame di una generazione che cerca di trovare il proprio posto nel mondo, Ricordi è una delicatissima storia d’amore e di speranza, di un passato che si perde a ogni sorgere del sole, di un amore che non cede al buio e si rinnova ogni giorno nei piccoli gesti, nel desiderio di un futuro luminoso e privo di zone d’ombra.

“Ricordi è una canzone a più strati”, racconta Riccardo Zanotti, leader dei Pinguini Tattici Nucleari. “A un primo ascolto può sembrare una semplice canzone d’amore, ma in realtà è una storia di speranza e sofferenza. Talvolta i ricordi sono l’unica cosa a cui ci si può aggrappare per vivere una parvenza di normalità, anche in un rapporto di coppia. Una storia d’amore è per definizione storia condivisa, storia d’insieme, e i ricordi sono i mattoni con cui questa si costruisce. È solo nella memoria di momenti belli che il peso di un futuro incerto può trovare sostegno e sollievo. Nella canzone una coppia si trova a ripercorrere i propri istanti migliori, insieme ai più difficili e ai più divertenti. Versano in una situazione di grande sconforto: a causa di una malattia neuro degenerativa lei sta progressivamente perdendo pezzi di sé. Qualche ricordo è frammentato, qualcuno è sbiadito, ma tutti tornano in qualche modo vivi nel momento in cui lui glieli rievoca con piccoli, semplici e dolci gesti quotidiani.”

È una prestigiosa collezione di Dischi d’Oro, di Doppio, Triplo e Quadruplo Platino, con una permanenza ai vertici delle classifiche di oltre novanta settimane, quella che accompagna il successo della band più ascoltata e amata del momento, con più di un miliardo di streaming, che ha recentemente ripercorso la propria storia con il brano Dentista Croazia, un omaggio dedicato a ogni membro della band e agli oltre 250000 fan che hanno reso il tour di quest’estate indimenticabile.

Richiedi la tua canzone! Invia un WhatsApp vocale al 333 7575246

BIOGRAFIA Pinguini Tattici Nucleari

È Riccardo Zanotti, classe 1994, il volto, la voce (nonché compositore e autore) del progetto Pinguini Tattici Nucleari, accompagnato in questa avventura dagli inseparabili Elio Biffi (tastiere), Nicola Buttafuoco (chitarra), Matteo Locati (batteria), Simone Pagani (basso) e Lorenzo Pasini (chitarra).
Nel 2014 esce il primo album ufficiale, Il re è nudo, mentre Riccardo si trasferisce a Londra e si iscrive alla University of Westminster, che terminerà nel 2017 con una laurea in Commercial Music BA (Hons). Dall’Inghilterra studia, lavora e produce. Il 18 dicembre del 2015 esce il secondo album Diamo un calcio all’Aldilà e, nemmeno il tempo di laurearsi che è il momento del terzo disco, Gioventù Brucata, pubblicato il 17 aprile 2017. Nell’agosto dello stesso anno i PTN partecipano alla venticinquesima edizione dello Sziget Festival di Budapest. È il 2019 l’anno del cambiamento. Il 5 aprile esce per Sony Music il quarto album, Fuori dall’hype, che entra direttamente al 12° posto della classifica FIMI/Gfk degli album più venduti, per rimanere poi diversi mesi nella rosa dei primi 50. Fuori dall’hype è un successo incredibile: supera, solo nel 2019, i 70 milioni di streaming complessivi. Il primo tour primaverile nei club parte all’insegna dei sold out, e l’estate non è da meno: la band raggiunge oltre sessantamila presenze totali. Nello stesso anno partecipano al disco Faber Nostrum, album tributo a Fabrizio De André, con una rivisitazione del brano Fiume Sand Creek, e a ottobre viene presentato al Lucca Comics & Games Pinguini Tattici Nucleari a fumetti, un fumetto totalmente dedicato alla band edito da Beccogiallo Editore realizzato dai disegnatori più promettenti del panorama italiano, e diventato subito un best seller su Amazon. A settembre la band annuncia un tour nei palazzetti, e i biglietti per la data al Mediolanum Forum vengono polverizzati in 20 giorni. Si annuncia un secondo Forum e altre date. La band ha ottenuto il terzo posto alla 70esima edizione del Festival di Sanremo con RINGO STARR, interamente scritto e composto da Zanotti. La canzone è contenuta in Fuori dall’Hype Ringo Starr (Sony Music), il repack uscito a febbraio 2020 che oltre alle 10 tracce di Fuori dall’hype (certificato triplo platino), contiene le nuove versioni di Irene e di Cancelleria, e gli inediti Bergamo e Ridere. Pastello Bianco è quattro volte Platino, mentre sono Triplo Platino anche AHIA! (l’EP del dicembre 2020) e i singoli, Scooby Doo, Scrivile Scemo, Ridere, Ringo Starr. Non mancano Doppi Platino e Platino (Verdura, Lake Washington Boulevard, La Storia Infinita, Antartide, Nonono) e i Dischi D’Oro (Irene, La banalità del mare, Fuori dall’Hype, Tetris, Monopoli, Giulia, Bergamo, Bohémien, Scatole)*. Nell’estate 2020, la band ha partecipato a numerose rassegne, da Giffoni Film Festival a Musicultura fino al Festival di Castrocaro passando dall’Arena di Verona per Heroes. Partecipano come ospiti all’edizione del Festival di Sanremo 2022. L’estate 2022 vede la partecipazione di oltre 250mila persona al “Dove Eravamo Rimasti Tour”, andato completamente sold out e accompagnato dal singolo Giovani Wannabe, certificato Doppio Platino e in vetta a tutte le classifiche per oltre 15 settimane.

Video – Pinguini Tattici Nucleari – Ricordi

Scopri altra musica e metti “mi Piace” alla pagina Facebook di Radio Sound.
E sei vuoi informarti con le notizie di Piacenza, ti consigliamo di seguire la pagina di Piacenza 24.

Pinguini Tattici Nucleari – Ricordi

Testo – Lyrics

Almeno fino a domattina ti prometto che
Sarò la faccia di cui hai più bisogno
L’amico di scuola che ti ruba le biglie
O l’amante impossibile taciuto in un sogno
“Meglio bruciare che spegnersi lentamente”
L’ha detto chi non deve illuminare gli altri
Ma io ho paura sempre di rimanere al buio
Mentire alla tua mente mentre provo a salvarti
Meglio non dire niente aspettando il mattino, sorrido
Se penso al nome che tu mi darai domani
Per reinsegnarti ancora il segno della croce
Così avrò ancora una scusa per toccare quelle mani
Vedi, ci sono dei ricordi che mi devi
Sei grande, ma ti chiamo ancora baby
Ho gli occhi rossi, ma non te ne accorgi
Ti guardo mentre dormi
Ma solo ieri c’eri, nei giorni neri
Quelli che piove troppo forte per stare in piedi
E fottevamo anche la morte volando leggeri
M’hai chiesto, “Dimmi cosa temi, che cosa credi?”
La mia risposta sei tu
Ti stupirà, ma no, non sono più geloso del passato
In cui non c’ero, anzi mi manca di più
Perché seguivo la topografia del io da solo
L’astronomia del noi due me l’hai insegnata tu, che
Ora ti mangi da dentro, piccolo pianeta spento
Come una briciola al vento, è un buco nero e un occhio blu, e
Sono poco più di un jamais vu tra tutte queste persone
Nella mia testa io gioco a Taboo, perdo se dico il tuo nome
Vedi, ci sono dei ricordi che mi devi
Sei grande, ma ti chiamo ancora baby
Ho gli occhi rossi, ma non te ne accorgi
Ti guardo mentre dormi
Ma solo ieri c’eri, nei giorni neri
Quelli che piove troppo forte per stare in piedi
E fottevamo anche la morte volando leggeri
M’hai chiesto, “Dimmi cosa temi, che cosa credi?”
La mia risposta sei tu
Uh-uh uh-uh
Sbadiglio e prendo la boccetta di Aducanumab
E penso che pure ‘sta notte presto finirà
Io ti terrò la mano e tu tienimi l’anima
E pure se non sai chi sono, non lasciarla mai
Vedi, ci sono dei ricordi che mi devi
Sei grande, ma ti chiamo ancora baby
Ho gli occhi rossi, ma non te ne accorgi
Ti guardo mentre dormi
Ma solo ieri c’eri, nei giorni neri
Quelli che piove troppo forte per stare in piedi
E fottevamo anche la morte volando leggeri
M’hai chiesto, “Dimmi cosa temi, che cosa credi?”
La mia risposta sei tu
Uh-uh uh-uh
La mia risposta sei tu
Uh-uh uh-uh
La mia risposta sei tu

Radio Sound
App Galley