Origami – Quello che volevi

Origami - Quello che volevi

ARTISTA: Origami
TITOLO: Quello che volevi
AUTORE: Marco Tiscione, Jheferson Solìs
COMPOSITORE: Luca Tiscione

Da venerdì 30 ottobre su Radio Sound il singolo del gruppo piacentino Origami – Quello che volevi

Ospiti in diretta su Radio Sound venerdì 30 ottobre 2020 – ore 15.30

Il brano racconta di una persona che affronta la propria vita e le proprie sfide nell’arco della sua crescita personale.
Ma nonostante gli insegnamenti e le allerte di chi gli sta intorno subisce un duro affronto che lo porta a scendere nella parte più oscura del suo essere.

Però questa storia sale in superficie: Ed ha il chiaro suono di una rivincita sociale e personale.

Origami - Quello che volevi

Richiedi la tua canzone! Invia un WhatsApp vocale al 333 7575246

Origami

ORIGAMI /o-ri-gà-mi/
L’arte di ottenere (piegando più volte un foglio di carta) figure di persone, oggetti, fiori o animali.

E’ questo il significato della parola ORIGAMI.
Ed è il concetto che ha ispirato le tre persone che ne fanno parte.
Quindi lo hanno rapportato alla “MUSICA” con la quale creano infinite possibilità di espressione senza sentirsi condizionati da:
Etichette / Lingue / Generi

Per l’appunto, parlando di etichette, non si vuole essere identificati come:
Gruppo / Trio
Ma essere un MOVIMENTO dedicato all’arte.
Un’unione di persone che vogliono collaborare insieme.
Dove ognuno può Entrare/Uscire con una stretta di mano.

LINK YOUTUBESPOTIFY – INSTAGRAM

Video – Origami – Quello che volevi

Protagonisti: Jheferson e Diletta Solìs, Antonietta Mastantuoni.
Musica e testo: Origami e Jheferson Solìs.
Regia e Montaggio: Marco Tiscione
(Brano registrato e prodotto presso SUPERFLUO music production di Giovanni Anselmi.)

Scopri altra musica e metti “mi Piace” alla pagina Facebook di Radio Sound.

Origami – Quello che volevi

Testo – Lyrics

I Verso:
Eccomi qui nell’ombra… Cercando solo di imparare.
Le lezioni del passato.
O sfuggire ai vincoli della vita. Ricordando quando tu…
Mi tenevi con la guardia alta. Ma, io l’ho abbassata.
Quando caddi e mi rialzai. Quando vidi che non ero sola. Finalmente realizzai…
Che nessuno poteva fermarmi. Ma è difficile restare qua. Riprendersi da questa realtà.

Ritornello:
Guardami lo sai.
Ora non sono più un’ombra nel vento. Prendo il mio coraggio.
Lo difendo con le mie sole mani.
Passo dopo passo…
Decisa verso un mondo lontano.
Che un’oasi non è più, che un’oasi non è più.

II verso:
Ahora nada, hablo de mi historia.
Todo el pasado, scrito en mi memoria.
Sobrevivido, con fuerza en el camino.
En busca de una luz que ilumine mi destino.
Descubriendo paso a paso que la vida es cruel,
Sanando las heridas, plasmadas en mi piel.
Pero ahora nada! Del pasado yo me rio.
Tu mi fortaleza, mi linda princesa.
Claro no? Tu tienes:
Dos ojos, dos manos, dos labios.
Que Inflaman el cielo.
Dulce chica te quiero tambien mañana.
Escuchame y dime que (dime que)
Dimmi che per te è lo stesso.
Demuestralo: Con tu amor onesto.

Ritornello:
Guardami lo sai.
Ora non sono più un’ombra nel vento. Prendo il mio coraggio.
Lo difendo con le mie sole mani.
Passo dopo passo…
Deciso verso un mondo lontano.
Che un’oasi non è più, che un’oasi non è più.

Traduzione

I Verso:
Eccomi qui nell’ombra… Cercando solo di imparare.
Le lezioni del passato.
O sfuggire ai vincoli della vita. Ricordando quando tu…
Mi tenevi con la guardia alta. Ma, io l’ho abbassata.
Quando caddi e mi rialzai. Quando vidi che non ero sola. Finalmente realizzai…
Che nessuno poteva fermarmi. Ma è difficile restare qua. Riprendersi da questa realtà.

Ritornello:
Guardami lo sai.
Ora non sono più un’ombra nel vento. Prendo il mio coraggio.
Lo difendo con le mie sole mani.
Passo dopo passo…
Decisa verso un mondo lontano.
Che un’oasi non è più, che un’oasi non è più.

II Verso:
Ora niente, parlo della mia storia.
Tutto il passato, scritto nella mia memoria.
Sopravvissuto, duro sulla strada.
Alla ricerca di una luce che illumini il mio destino.
Scoprire passo dopo passo che la vita è crudele
Guarigione delle ferite, riflessa sulla mia pelle.
Ma adesso niente! Rido del passato.
Sei la mia forza, mia bella principessa.
Sicuramente no? Hai:
Due occhi, due mani, due labbra.
Che infiammano il cielo.
Dolce ragazza ti amo anch’io domani.
Ascoltami e dimmi cosa (dimmi cosa)
Dimmi che per te è lo stesso.
Dimostralo: con il tuo amore.

Ritornello:
Guardami lo sai.
Ora non sono più un’ombra nel vento. Prendo il mio coraggio.
Lo difendo con le mie sole mani.
Passo dopo passo…
Deciso verso un mondo lontano.
Che un’oasi non è più, che un’oasi non è più.

Radio Sound
App Galley