Mannarino – Vivo

Mannarino – Vivo – Per Mannarino c’è un solo credo: la verità pura di chi vive la vita. Nel brano VIVO il cantautore usa il miglior escamotage a disposizione dell’arte: fare qualcosa di inverosimile che diventa più verosimile del reale. Per farlo si appoggia sulle tecniche dei grandi cantautori brasiliani.

 

 

Video – Mannarino – Vivo

Non è ancora stato pubblicato un video ufficiale – Segnala Video – Condividiamo la versione live.

 

 

 

Scopri altra musica

ARTISTA: Mannarino
TITOLO: Vivo
ETICHETTA: Universal Music Italia
EDIZIONI: Leave srl / Sugarmusic spa
RADIO DATE: 20/10/2017

Mannarino – Vivo

 

Per Mannarino c’è un solo credo: la verità pura di chi vive la vita. Nel brano VIVO il cantautore usa il miglior escamotage a disposizione dell’arte: fare qualcosa di inverosimile che diventa più verosimile del reale. Per farlo si appoggia sulle tecniche dei grandi cantautori brasiliani.

APRITI CIELO LIVE, il primo album dal vivo di Mannarino che uscirà il 20 ottobre, è disponibile dal 10 ottobre in pre-save di Spotify (http://www.umgitaly.com/apriticielolive) e dal 13 ottobre in pre-order su tutti gli store e ad un prezzo speciale su Itunes fino all’uscita. Registrato in giro per l’Italia durante l’estate, il disco celebra il fortunatissimo tour da oltre 100.000 paganti, successo che conferma l’outsider del panorama musicale italiano come uno degli artisti più seguiti e apprezzati.

La preziosa confezione digipack conterrà un doppio CD con le canzoni dell’ultimo disco in versione live, i classici del repertorio di Mannarino, alcuni brani riarrangiati e l’inedito FATTE BACIA’, oltre che la versione studio di APRITI CIELO, album certificato ORO, che ha debuttato al 1° posto della classifica dei dischi più venduti.

Il fronte sonoro di questa produzione live è a dir poco impressionante: 12 musicisti polistrumentisti, con oltre 30 strumenti provenienti da tutto il mondo, hanno saputo esaltare le mille anime di Mannarino. Le percussioni e la batteria sono state l’elemento trainante dell’APRITI CIELO TOUR. Le prime suonate dal brasiliano Mauro Refosco, conosciuto per essere il percussionista dei Red Hot Chili Peppers e della band Forrò in the dark, per aver suonato con David Byrne e Brian Eno e per essere parte del super gruppo Atoms for Peace (composto da Thom Yorke dei Radiohead, Flea dei Red Hot Chili Peppers, Nigel Godrich, Joey Waronker). Alla batteria uno dei più apprezzati musicisti italiani, Puccio Panettieri, che vanta collaborazioni con i più importanti artisti italiani. Alle chitarre Alessandro Chimienti che accompagna Mannarino dal 2009 e che in questo tour ha suonato anche guitalele, banjio, chitarra portoghese e ronroco. Alle chitarre Giovanni Risitano e alla chitarra classica, cavaquinho Paolo Ceccarelli. Al basso e contrabbasso un altro elemento storico della band, Nicolò Pagani. Alle tastiere, fisarmonica e programming Mauro Menegazzi. Alla tromba e flicorno Antonino Vitali, al trombone Giuseppe Liggieri mentre Renato Vecchio ha suonato sax, flauto traverso, flauti indiani, shalumeau, duduk armeno e tanti altri. Al violino Lavinia Mancusi che insieme a Simona Sciacca, con Mannarino dagli esordi, sono le voci femminili del live.

“APRITI CIELO LIVE”

CD1 LIVE:
INTRO
L’IMPERO
FRONTIERA
APRITI CIELO
ANIMALI
BABALU’
VIVO
ARCA DI NOE’
QUANDO L’AMORE SE NE VA
INTRODUZIONE A UN’ESTATE (monologo)
UN’ESTATE
FATTE BACIA’ (inedito live)

CD2 LIVE:
MADDALENA
SCENDI GIU’
OSSO DI SEPPIA
SERENATA LACRIMOSA
TEVERE GRAND HOTEL
SCETATE VAJO’
ME SO’MBRIACATO
BAR DELLA RABBIA
STATTE ZITTA
MARY LOU
VIVERE LA VITA

CD3 APRITI CIELO (studio album):
ROMA
APRITI CIELO
ARCA DI NOÈ
VIVO
GANDHI
BABALÙ
LE RANE
LA FRONTIERA
UN’ESTATE

 

Testo – Mannarino – Vivo – Lyrics

Era un’esistenza molto strana, ci si entrava con un nome.

Era una galera molto grande ma si usciva per ballare

E si scambiava tutto per amore

Ci si infilava nel mare di notte in cerca di sogni con le barchette rotte.

Vivo, vivo senza un motivo

Vivo anche solo per sentirmi vivo.

Cerco di notte una donna smarrita

m’aggrappo ai suoi fianchi,

m’aggrappo alla vita

Porto scavata sopra la fronte una poesia bellissima

Riga su riga l’ho scritta ridendo, piangendo,

Vivendo la vita

Riga su riga l’ho scritta me ne andrò senza averla capita.

Era una canzone originale cominciava col Natale,

Era una canzone che finiva con un tocco di campane

Ma si passava il tempo sulle scale

Salivo e scendevo legato a una chiave

cercando un motivo, che ancora rimane

Vivo, vivo senza un motivo

vivo anche solo per sentirmi vivo

Cerco di notte una donna smarrita,

M’aggrappo ai suoi fianchi,

M’aggrappo alla vita

Porto scavata sopra la fronte una poesia bellissima

riga su riga l’ho scritta ridendo piangendo, vivendo la vita

Riga su riga l’ho scritta me ne andrò senza averla capita.

 

 

Radio Sound
App Galley