Jack Maini – Come Stai (ft. Z3no)

Jack Maini - Come Stai (ft. Z3no)

In rotazione su Radio Sound Jack Maini – Come Stai (ft. Z3no)
Come Stai, sesto singolo del cantautore piacentino Jack Maini (pseudonimo di Giacomo Maini) feat Z3no (pseudonimo di Tristan Savini), è un brano che parla di una sensazione che probabilmente a un certo punto della vita tutti abbiamo vissuto. Ovvero la difficoltà di lasciarsi il passato alle spalle e scrollarsi di dosso le cose che non ci fanno stare bene. La sensazione di essere sul punto di iniziare una cosa e aver paura di fallire o di soffrire. Per poi fermarsi, chiedersi come stai e molte volte non saper trovare una risposta a una domanda così semplice.

Richiedi la tua canzone preferita: WhatsApp, al numero 333 75 75 246 – SCRIVI

Jack Maini

Solista e cantautore piacentino, ha iniziato a scrivere canzoni nel 2018 un po’ per gioco e grazie ad un amico nonché produttore Camillo Trucchi. Fu lui ad incoraggiarlo a scrivere una canzone tutta sua e così fece. Dal 2018 ad oggi ha scritto 6 canzoni.
Il successo, per lui è semplicemente sapere che le persone che ascoltano le sue canzoni provano qualcosa e le salvano in playlist. Saper trasmettere, rimane il successo più grande e puro di un musicista. Il settimo singolo è già in cantiere e sarà qualcosa di diverso rispetto agli altri; nuovi generi o alcuni vecchi riadattati per renderli attuali.

Video – Jack Maini – Come Stai (ft. Z3no)

Non è ancora stato pubblicato un video ufficiale – Segnala Video –

Link artista spotify: https://open.spotify.com/artist/4I4aaW4055PQUZp9DzPNv3?si=BUt4Rp5iRMyTPJp4rZf2aA

Scopri altra musica e metti “mi Piace” alla pagina Facebook di Radio Sound.
E sei vuoi informarti con le notizie di Piacenza, ti consigliamo di seguire la pagina di Piacenza 24.

Jack Maini – Come Stai (ft. Z3no)

Jack Maini - Come Stai (ft. Z3no)

Testo – Lyrics

Sveglia all’alba
Tu a Milano
Due parole
Sopra un piano
E una nuvola osserva in coda, sulla tangenziale

La metro che
Farfuglia un piano
Io che mi chiedo
Se sia il caso
Di convincere l’agonia
A lasciarmi andare

Tu come stai?
Bello sentirsi qualche volta
Chissà se trovi una risposta

Se,
Troppo pensi
Coi tuoi occhi farai a botte coi ricordi
E se
Se poi ti penti
Guarderai il cielo
Consumato dai rimorsi
È un treno che non passa più

Un treno che non passa
Come il blocco che ho in testa
Vorrei prendere il volo
E sbatto contro una finestra

Vorrei scappare via
Ma ho il cuore che s’arresta
come quando gli sbirri arrivano
Per interrompere la festa

Mentre ora le priorità
Silenziano i malumori
Io che cerco frasi a effetto
dissipando dis-sa-pori

Per assaporare allori
Per restarmene un po’ fuori
Per paura di ritornare
A non vedere più i colori

Come stai?
È una domanda così corta
A cui non sai rispondere

Se,
Troppo pensi
Coi tuoi occhi farai a botte coi ricordi
E se
Se poi ti penti
Guarderai il cielo