Asaf Avidan – My Old Pain

Asaf Avidan – My Old Pain – Lo abbiamo conosciuto con Different Pulses, il disco di debutto (2013) che lo ha decretato come uno tra i migliori artisti degli ultimi anni, e prima ancora grazie al remix del suo brano Reckoning Song/One Day, che ha letteralmente fatto impazzire i network di tutta Europa.

 

 

Video – Asaf Avidan – My Old Pain

 

Scopri altra musica

ARTISTA: Asaf Avidan
TITOLO: My Old Pain
ETICHETTA: Universal Music France
EDIZIONI: (P) 2017 Telmavar Records
RADIO DATE: 01/09/2017
ASAF AVIDAN: MY OLD PAIN

 

Asaf Avidan – My Old Pain

Il primo singolo tratto dal nuovo album “The Study On Falling” in uscita il 3 novembre 2017

Lo abbiamo conosciuto con Different Pulses, il disco di debutto (2013) che lo ha decretato come uno tra i migliori artisti degli ultimi anni, e prima ancora grazie al remix del suo brano Reckoning Song/One Day, che ha letteralmente fatto impazzire i network di tutta Europa.

La sua voce è stata definita un mix tra Janis Joplin, Robert Plant e Jeff Buckley ed ha suscitato l’entusiasmo dei critici musicali. Dopo la standing ovation ricevuta durante l’esibizione come ospite internazionale al Festival di Sanremo nel 2013 ed un lungo tour, Asaf Avidan ha raddoppiato il suo successo con Gold Shadow, il secondo album pubblicato a gennaio 2015 per Polydor/Universal.

A distanza di due anni dall’ultimo lavoro, Asaf Avidan è pronto a tornare sulle scene musicali con “The Study On Falling”, il nuovo album in uscita il 3 novembre per Universal Music ed un tour che, accompagnato da una nuova band, lo porterà anche in Italia per tre date a fine novembre.

 

Testo – Asaf Avidan – My Old Pain – Lyrics

No more tears, my heart is dry
I don’t laugh and I don’t cry
I don’t think about you all the time
But when I do – I wonder why

You have to go out of my door
And leave just like you did before
I know I said that I was sure
But rich men can’t imagine poor.

One day baby, we’ll be old
Oh baby, we’ll be old
And think of all the stories that we could have told

Little me and little you
Kept doing all the things they do
They never really think it through
Like I can never think you’re true

Here I go again – the blame
The guilt, the pain, the hurt, the shame
The founding fathers of our plane
That’s stuck in heavy clouds of rain.

One day baby, we’ll be old
Oh baby, we’ll be old
And think of all the stories that we could have told

 

Traduzione – Asaf Avidan – My Old Pain

Non più lacrime, il mio cuore si è asciugato
io non rido e non piango
non penso a te tutto il tempo
ma qundo lo faccio – mi meraviglio del perchè

devi uscire dalla mia porta
e andare via proprio come facesti prima
so che di aver detto cdi essere sicura
ma i ricchi non riescono ad immaginarsi poveri

un giorno baby, saremo vecchi
Oh baby, saremo vecchi
e penseremo a tutte le storie che avremmo potuto raccontare

il piccolo me e la piccola te
continuano a fare tutte le cose che facevano
Loro non ci riflettono mai veramente
come io non riesco a pensarti vera (questa strofa potrebbe essere sbagliata)

ecomi ancora- la responsabilità
la colpa, il dolore, la ferita, la vergogna
l’ideatore del nostro piano
tutto questo è bloccato in pesanti nuvole di pioggia

un giorno baby, saremo vecchi
Oh baby, saremo vecchi
e penseremo a tutte le storie che avremmo potuto raccontare

Radio Sound
App Galley