Alimentarsi con lentezza (Giornata mondiale lentezza) – Maj dire dieta

Alimentarsi con lentezza (Giornata mondiale lentezza) –  “Maj dire dieta” rubrica condotta dalla dietista Monica Maj in onda ogni giovedì alle 9.45 su Radio Sound (Fm 95.0 – Fm 94.6 – Streaming).
 

Alimentarsi con lentezza (Giornata mondiale lentezza) – Maj dire dieta

Nella giornata mondiale della lentezza ricordiamo che anche mangiare piano può avere ripercussioni positive sulla salute. Infatti dal momento in cui si inizia a mangiare, occorrono circa venti minuti prima che il segnale della sazietà arrivi dallo stomaco all’ipotalamo, il centro del cervello che regola la fame, quindi masticare a lungo e lentamente tiene a freno i nostri eccessi alimentari e aiuta a regolare il peso corporeo.

Ma quali sono gli altri aspetti positivi del mangiare con calma?

1) Mangiare lentamente aiuta la digestione, dato che i cibi vengono predigeriti a livello della bocca, se non mastichiamo correttamente gli alimenti, questi arriveranno nello stomaco pressochè interi costringendo questo organo ad un super lavoro e ad una digestione più lunga.
2) Per assaporare davvero un cibo o una pietanza e individuare i singoli sapori all’interno di un piatto abbiamo bisogno di tempo, solo in questo modo siamo in grado di capire cosa stiamo mangiando e individuare ogni singolo aroma.
3) Mangiare piano limita gli attacchi di fame perché, come già detto, occorre del tempo affinchè il senso di sazietà inizi a manifestarsi, ma una volta attivato evita le abbuffate e le mangiate eccessive fuori pasto.
4) Secondo uno studio giapponese, l’abitudine di mangiare rapidamente è associata con lo sviluppo della resistenza all’insulina. Si parla di insulino-resistenza quando le cellule dell’organismo diminuiscono la propria sensibilità all’azione dell’insulina; ne consegue che il rilascio dell’ormone, in dosi note, produce un effetto biologico inferiore rispetto a quanto previsto. In condizioni normali, l’ insulina permette al glucosio ematico di penetrare nelle cellule dell’organismo dove viene utilizzato per produrre energia. Tuttavia, quando quantità normali di insulina non riescono a trasportare il glucosio all’interno delle cellule, ha luogo la “resistenza all’insulina”. In altre parole, la cellula resiste all’azione dell’insulina e il glucosio non riesce a penetrarvi. Quando ciò accade, il pancreas deve produrre una maggiore quantità di insulina per mantenere livelli glicemici normali. Di solito, questa condizione si associa ad obesità.
5) Una studio condotto nel 2004 su volontari sani ha evidenziato che mangiare rapidamente può influire in modo negativo sulla comparsa del reflusso gastroesofageo dopo aver consumato un pasto secondo le proprie abitudini, probabilmente scorrette. Il reflusso gastroesofageo è un disturbo causato dalla temporanea risalita del contenuto dello stomaco nell’esofago.
 

Audio – Maj dire dieta – Alimentarsi con lentezza (Giornata mondiale lentezza)


 
 
 

Per info e contatti: dietista@monicamaj.it

Mai dire dieta con la dietista Monica Maj: Ogni giovedì alle 9.30 su Radio Sound (Fm 95.0 Fm 94.6 – Streaming )

Radio Sound
App Galley